Una Storia Gloriosa di Diritti e Rispetto

4 mori.jpg

Buon compleanno PSd’Az !!
97 anni portati con orgoglio e con rinnovata vibrante partecipazione alla vita politica della Sardegna. Un anniversario che nella sua grandezza rappresenta un singolare traguardo. Impegnativo, tanto che non basta celebrare con un ricordo di circostanza ma richiede qualche considerazione di prospettiva.

Pur non essendo mancati gli acciacchi e le molteplici lacerazioni; la grandezza del PSd’Az è stata sempre nella straordinaria capacità di rialzarsi dopo ogni traumatica caduta. Il 17 aprile 2018 segna un passaggio significativo nella vita di questo storico partito, che attesta la solidità di un modello, unico nel panorama politico del continente Europeo. Nonostante l’età, il psd’az vive un momento di rilancio, da un lato esaltante dall’altro complesso, comunque pervaso da una rinnovata speranza verso la riproposizione della storica irrinunciabile missione: autogoverno e felicità del Popolo Sardo. Ideali validi oggi più di ieri.

Ci sarebbe da dire: Sardi tutti, teniamoci uniti, perché sta soffiando un forte vento. La modernità del Partito Sardo d’Azione infatti, è più attuale degli stessi suoi iscritti, più intrigante dei dubbi, più interessante delle fragilità che lo hanno afflitto in passato. E’ un’attualità seria, responsabile, lungimirante che traccia un orientamento nuovo, rompe indugi, raccoglie proteste, soddisfa un sano e nostrano bisogno di tutele e insieme progetta e investe sul futuro dell’isola.

Nonostante il proliferare fiacco di piccoli ma saccenti e confusi movimenti ispirati dal sentimento indipendentista, il Partito dei Padri fondatori, Lussu e Bellieni, mantiene il suo non comune fascino. Tuttavia, grazie alla dottrina lasciata da illustri teorici quali Oggiano, Melis, Sotgiu, Mastino e Simon Mossa per citarne alcuni; i sardisti sanno benissimo che i compleanni presentano sottovoce il bilancio di tutta una serie di aspettative disattese insieme ad un nuovo incalzante cammino, stretto nella morsa pressante del tempo. Buon compleanno comunque, Sardisti!

Dopo un sano esame di coscienza, dobbiamo sorridere, con l’ottimismo che l’occasione propizia , per aver riportato al senato della Repubblica, dopo 22 anni di assenza, il nostro segretario Christan Solinas; suggerisce al vero, autentico sardismo, di elaborare proposte e operare scelte chiare e dirompenti al prossimo Congresso Nazionale che si dovrebbe celebrare a ottobre di quest’anno .

E’ doveroso celebrare questa data dunque, che certifica il riguardoso traguardo del psd’az al quale ogni sardo vorrebbe augurare ancora “lunga vita” con l’ affetto maturato al netto della genuinità di un messaggio, della purezza di un ideale che per molti sardi è sempre stato solo una bella utopia. Il sardismo si sa, è dentro il cuore dei sardi. Come auspicava Mario Melis il sardismo “diffuso” si è realizzato e può riscoprire una rinnovata vitalità intorno ad un progetto che per essere condiviso, deve essere attraente.

Il PSd’Az seduce perché può cercare, fuori dall’intimità dei conflitti, dalla angosciante crisi di autorevolezza e dagli scontri di potere, una nuova e rinnovata unità con i Sardi.

Se tutti sono convinti che quel 17 aprile del 1921 nella sala dell’ex-convento degli Scolopi di Oristano si apriva ufficialmente la storia di un partito, nessuno può negare che incominciava anche quella, quasi centenaria, di un Popolo, che allora reclamava sovranità, autonomia amministrativa, libertà di commercio, autonomia doganale, questione sociale e oggi rivendica, sempre sotto il vessillo dei quattro mori e al grido di “Fortza Paris” :Rispetto.

Carla Puligheddu

 

Annunci


Categorie:Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: