Profanata la sacralità della vita

Attentato Sri Lanka.jpg

Una Pasqua di sangue e di terrore quella vissuta ieri in Sri Lanka. Una serie di esplosioni nelle chiese e in hotel di lusso, ha sconvolto il Paese. Pesantissimo il bilancio degli 8 attacchi, i più sanguinosi dalla fine della ventennale guerra civile nel 2009: 290 morti e più di 500 feriti.

Dal Pakistan all’Egitto, dal Kenya alle Filippine, le stragi contro i cristiani si ripetono da anni in tutto il mondo, soprattutto nelle aree in cui sono minoranza. Gli attacchi avvengono proprio durante le feste, come Pasqua, in cui le chiese sono particolarmente affollate: 15 febbraio 2015, LIBIA. – 2 aprile 2015, KENYA – 4 marzo 2016, YEMEN. – 9 aprile 2017, EGITTO. – 27 gennaio 2018, FILIPPINE. – 12 maggio 2018, INDONESIA. – 11 dicembre 2018, BRASILE. – 5 febbraio 2019, NIGERIA.

Gli attacchi riportano il Paese al periodo di violenze che ha caratterizzato lo Sri Lanka fino al 2009. La grande isola dell’Oceano indiano conta 21 milioni di abitanti e fino a dieci anni fa aveva fatto i conti con una guerra civile durata trenta stagioni che aveva visto il governo opporsi ai separatisti delle Tigri Tamil. Nel Paese vivono infatti cattolici, divisi tra maggioranza cingalese e minoranza Tamil, in tutto il 7,5 per cento della popolazione, buddisti (oltre il 70 per cento), hindu (12 per cento) e musulmani (10 per cento).
Di recente le tensioni avevano riguardato tutti i gruppi religiosi: i cristiani avevano parlato di crescenti intimidazioni da parte di monaci buddisti estremisti.
Gli attentati non sono stati rivendicati, ma l’11 aprile scorso il capo della polizia aveva fatto diramare un allarme dell’intelligence ai più alti ufficiali dichiarando che alcuni kamikaze pianificavano di colpire delle “chiese importanti”.

Una ferma condanna contro la violenza che ha scosso lo Sri Lanka è arrivata dai principali capi di Stato europei. Papa Francesco, al termine del messaggio e della benedizione Urbi et Orbi, in Piazza San Pietro a Roma, ha detto: “Cari fratelli e sorelle, ho appreso con tristezza la notizia dei gravi attentati che, proprio oggi, giorno di Pasqua, hanno portato lutto e dolore in alcune chiese e altri luoghi di ritrovo dello Sri Lanka. Desidero manifestare la mia affettuosa vicinanza alla comunità cristiana, colpita mentre era raccolta in preghiera, e a tutte le vittime di così crudele violenza. Affido al Signore quanti sono tragicamente scomparsi e prego per i feriti e tutti coloro che soffrono a causa di questo drammatico evento”.

La strage contro la comunità Cristiana dello Sri Lanka mi addolora profondamente perciò esprimo la mia solidarietà alle famiglie dei cristiani uccisi nel giorno di Pasqua e a tutti i cristiani che nel mondo subiscono persecuzioni per la loro fede religiosa. Mi sento in lutto a causa degli atti brutali che hanno colpito persone innocenti nei luoghi di culto, 290 donne e uomini che pregavano per sconfiggere l’odio e operavano per il bene , per la pace e per la difficile conciliazione. Il grande dolore e la tanta tristezza nel cuore, rivendicano i valori del dialogo e della libertà religiosa e si oppongono alle logiche di violenza che sembrano trionfare in molte aree del pianeta. Abbiamo bisogno di riaffermare la cultura del rispetto, fondata sullo scambio interculturale che rispetta e valorizza le diversità. Abbiamo bisogno di unire gli sforzi internazionali per mettere fine al terrorismo che minaccia la sicurezza e la stabilità ovunque nel mondo. Non si può profanare la sacralità della vita in nome di una religione o di qualsiasi ideologia.

Info ANSA – AVVENIRE – REPUBBLICA

Annunci


Categorie:Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: